Presentiamo:
IL DOPOLAVORO FERROVIARIO. La più grande impresa del tempo libero in Italia“,
la pubblicazione che racconta il DLF a novantacinque anni dalla sua fondazione e a venticinque anni dalla costituzione della Associazione Nazionale DLF. 

Il volume stampato è disponibile presso la Sede Centrale, ma è immediatamente visibile a tutti la PUBBLICAZIONE ONLINE, cliccando sul link.

Il browser utilizzato permette di scaricare, stampare e a volte di visualizzare la pubblicazione a due pagine affiancate, sinistra e destra, per una migliore fruizione dell’opera. La stessa cosa, comunque, si ottiene scaricando il file su pc e aprendolo con Adobe Acrobat Reader.

Dal cappello del ferroviere, come dal cilindro di un mago, escono da oltre 90 anni idee, proposte, progetti che, simili a farfalle di carta colorata, prendono il volo da più di 170 luoghi in Italia. Luoghi frequentati da principio dai ferrovieri, poi dai loro familiari e infi ne anche da quanti, ovunque, trovarono interessanti quelle idee, quelle proposte, quei progetti pensati per il tempo libero dal lavoro.
Il Dopolavoro dei Ferrovieri nasce quindi sulla rete ferroviaria italiana e, nel tempo, ha sviluppato attività che si riconducono principalmente a quattro settori: sport, turismo, cultura e solidarietà. Per convenzione, ad ognuno dei quattro settori di attività è stato associato un colore che lo rappresenta: giallo per lo sport, azzurro per il turismo, verde per la cultura e rosso per la solidarietà, gli stessi che sono usati nel logotipo DLF. Le farfalle di carta sono colorate di questi colori e in questa pubblicazione viaggeremo nel loro caleidoscopico mondo.

Oggi, dopo 95 anni di vita, le 101 Associazioni del Dopolavoro Ferroviario, con le 170 sedi e quasi 90.000 soci, rappresentano una realtà che, per volume di attività, per servizi resi e per la dimensione organizzativa, si colloca in primo piano tra le strutture del tempo libero del mondo del lavoro nel nostro Paese.

La gamma vastissima di esperienze che i soci DLF possono compiere sono riconducibili ai cosiddetti “quattro settori” di attività praticate nel Dopolavoro Ferroviario: sportturismoculturasolidarietà/servizi, individuati nel “logo” del DLF dai colori attribuiti ai quattro elementi che compongono il marchio.

View our Awesome Manufactures

The great explorer of the truth, the master-builder of human happiness seds one rejects, dislikes, avoids pleasure itself, because it…

Gruppo filatelico

pexels-pixabay-248993

Scacchi

pexels-tima-miroshnichenko-6693352

Turismo

pexels-pixabay-163688

Beach Volley

pexels-del-adams-2444852

Paddle

pexels-oliver-sjöström-1103829

Calcetto

pexels-rfstudio-3621104
Bisogno di aiuto? Chatta con noi